AD ARCHITECTURAL DIGEST

2020-09-16 - Aggiornamento dell'azienda AD ARCHITECTURAL DIGEST

AD ARCHITECTURAL DIGEST: Riportare al centro del dibattito la prospettiva femminile sullo spazio – urbano e non – indagandone potenzialità e limiti rispetto alle sfide epocali del nostro tempo: le donne architetto sono protagoniste della Milano Arch Week 2020, che si terrà dal 18 al 20 settembre nelle sedi di Triennale Milano, Politecnico di Milano e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Giunta alla sua quarta edizione, la manifestazione diretta da Stefano Boeri e dedicata all’architettura, alle trasformazioni urbane, agli spazi di cittadinanza e al futuro delle città torna con un palinsesto che esplora la trasversalità di prospettive delle architette attraverso esperienze e progetti da tutto il mondo. Gli esempi? Da Izaskun Chinchilla (Spagna) a Odile Decq (Francia); da Elizabeth Diller (Diller Scofidio + Renfro, USA) a Anupama Kundoo (India); da Momoyo Kaijima (Atelier Bow-Wow, Giappone) a Arjun Appadurai (New York University, USA): sono alcune tra grandi protagoniste dell’architettura internazionale che terranno delle lecture in live streaming. View this post on Instagram A NEW VISION ON SPACES DEDICATED TO HEALTH.  It is a great moment to reflect and debate spaces dedicated to health. A couple of year ago we made the project for a pharmacy that was never built and we think it is a good moment to review its design. Our first intention was to connect the design for the Pharmacy with the botanic origin, presenting and space that looked natural and relaxing. In that sense we felt it was very important to have a big sofa in which the pharmacy workers could sit with the client and advice.  This sounds like a difficult solution now but we think we need to avoid to transform architecture into clinical environments even now and keep asking as questions like: wouldn´t it be good to attend your clients sitting with them?, is it good that they establish visual contact just when they entry?, how much surface you need to show all your products?, what would be the optimum height for them?. We do not try to sell things, we try to help those coming to the place to make up their mind about what they want and need. There is few literature about this in architecture and we have been force to read, for example how the architecture of websites (see Colleen Roller) can help or make it more easy for clients to take decision that they are happy with in long term basis…The central courtyard in this pharmacy allow users to have an overview of products, compare and create an itinerary… A post shared by Izaskun Chinchilla Architects (@izaskunchinchillaarchitects) on Aug 27, 2020 at 9:15am PDT Senza dimenticare la lectio magistralis di Juan Navarro Baldeweg – protagonista indiscusso della scuola madrilena e spagnola (suoi il Teatro del Canal a Madrid, Il Museo e il Palazzo dei Congressi a Burgos, l’Istituto nazionale dei beni culturali ad Amersfoort nei Paesi Bassi, la riconversione del Mulino di Martos con il Balcone del Guadalquivir a Cordova – organizzata con Fondazione Brescia Musei. Che gli ha commissionato il nuovo allestimento del Capitolium che accoglierà la Vittoria Alata: la scultura tornerà in città a giugno dopo un restauro durato due anni. Al grande architetto-artista di Santander è inoltre dedicata la monografica in programma Museo di Santa Giulia (18 settembre – 5 aprile 2021, a cura di Pierre-Alain Croset). In mostra opere – maquette e disegni dei suoi progetti più importanti, tele e sculture – che ne ripercorrono la carriera di architetto, pittore e scultore; con un focus sull’interrelazione tra le arti. Oltre a questi ospiti, interverranno architetti, urbanisti, ricercatori, progettisti italiani che saranno coinvolti in workshop, lecture, dialoghi e itinerari che si terranno nelle sedi della manifestazione. Non solo. Questa edizione di Milano Arch Week sarà arricchita da una serie di incontri sulla Strategia di adattamento Milano 2020. L’idea è approfondire lo scenario della ripartenza a Milano con l’obiettivo di propone alcune azioni immediate o da programmare, nel post Covid-19 – nell’ambito di Milano Urban Center – Idee per Milano 2020. Gli appuntamenti saranno condotti da Lorenza Baroncelli, direttore artistico di Triennale Milano, e a cura dei gruppi vincitori della call Urban Factor di Milano Urban Center: 100 Public Spaces for Milan, Sex & the City, Mobility As Urban Factor, Mega-events and the City, Pops Up, Nudge In, I Ching di CheFare, Scuola Patrimonio Urbano, Osservatorio Natura Italia, Città Ex Post, Milano Versus, Nel Perimetro, Hacking Monuments.  Riportare in primo piano i bisogni, diritti e le aspirazioni di chi abita città, territori e comunità: “A Human Place“, nuova edizione di About a City invita a ripensare i luoghi in cui viviamo. Tre gli ambiti: la scuola; il diritto alla casa e a forme di convivenza inedite; gli immaginari, per pensare a nuove visioni delle città, dando voce alle aspirazioni dei giovani e delle comunità. Tre giorni di talk, lecture, tavoli di lavoro e workshop, laboratori e pratiche artistiche, con ospiti internazionali, citymaker, comunità di pratica. Da non perdere. Il calendario completo, in costante aggiornamento, si può consultare QUI. Potrebbe interessarti ancheArchitettura e design: chi sono le donne della progettazione   The post Architettura e design: chi sono le donne della progettazione appeared first on AD Italia.